bookonline alberghi Bretagna  Itinerario in moto in Bretagna    Bookonline.it hotel in Bretagna


Cerca hotel con offerte speciali in Bretagna

Bretagna in moto


Mappa del percorso


26 MAGGIO 2005

Questo viaggio è decisamente on the road, dedicato a chi non ha problemi a guidare molto visto che in tutto si sono superati abbondantemente i 4000 Km…
Partenza all’alba: il serbatoio dell’auto è pieno, le cartine sono tutte pronte nel cassetto del cruscotto, il sole spunta alle nostre spalle mentre imbocchiamo l’autostrada A1 in direzione Val d’Aosta e di lì, attraverso il tunnel del Monte Bianco, verso la lontana meta. Veloce tappa a Cogne a mangiare una pizza al taglio godendosi i prati fioriti e poi dritti alla prima tappa. Sosta per dormire a Cluny, paesino incastonato tra le colline della Borgogna che assomiglia tanto alla Toscana. Qui si mangia bene e si beve meglio .
27 MAGGIO 2005 Lasciamo Cluny, non senza aver prima fatto una breve visita alla città, se non altro per ammirare la maestosa abbazia da cui è nato l’ordine dei cluniacensi. Riportata la macchina sulla A6, si va su a nord verso Parigi e una volta lì si prosegue sulla A 13 fino a Rouen (circa 530 km, si fanno tranquillamente in 5 ore e mezza, salvo code sulla tangenziale di Parigi). Rouen ti attrae subito, tagliata in due dalla Senna, con i suoi edifici gotici e la cattedrale meravigliosa. Il tempo passa veloce, è ora di muoversi verso la costa. Andiamo a dormire a Le Havre , che di bello ha solo la promenade sulla Manica e il Pont de Normandie: meglio evitarla e andare a dormire direttamente a Honfleur, tanto più che attraversare il Pont costa la bellezza di 5 euri!
Le Havre
28 MAGGIO 2005 Lasciamo Le Havre per seguire tutta la costa sulla manica, seguendo la D513, prima di addentrarci verso Caen. Si incrociano paesini meravigliosi come Honfleur e Deauville, con porticcioli da cartolina e ortensie in fiore ovunque, misti ad altri esageratamente turistici (sembra la riviera romagnola, come a Cabourg). Caen merita una bella sosta, magari per fermarsi a pranzo in una delle numerose creperie, in cui si mangia bene e si spende poco (non più di 6-7 euro birra compresa). Caen è gotica quanto Rouen, solo che in più ha la cittadella fortificata, da cui si domina la grande cattedrale.
Caen
Da Caen, proseguendo sulla N 175 si arriva in breve a Mont Saint Michel, ultimo baluardo normanno prima della Bretagna. L’aspro sperone di roccia si taglia rispetto al piatto orizzonte e quando si arriva è uno spettacolo mozzafiato. Si arriva fin sotto allo “scoglio” con l’auto, che si lascia nel parcheggio a pagamento e ci si incammina per l’unica, ripida viuzza che tra negozi di souvenirs e hotel-ristoranti si dirige verso il monastero. Il posto è surreale, vedere l’acqua che per effetto della marea risale così rapidamente a riprendersi i km di spiaggia lasciati temporaneamente al sole è ipnotico! Mangiamo dove capita, tanto i posti sono tutti uguali (ossia non proprio a buon mercato) e aspettiamo un tramonto che ci lascerà un ricordo indelebile.
Mont Saint Michel


Spettacolare tramonto sul mare
Adesso direzione St. Malo.

29 MAGGIO 2005 Visitiamo St. Malo sotto una pioggia inclemente, che rende più sinistra di quel che è questa città orgogliosamente corsara. Dopo un giro sui bastioni fortificati, passiamo da uno dei locali più eccentrici della Francia, gestito da un pronipote di un bucaniere: Le Cafè Du Coin De La Rue De La Ville Du Port… già il nome è un programma! Lasciamo St. Malo per addentrarci fino a Dinan, un meraviglioso borgo in cui il tempo sembra essersi fermato. Da qui, presa la D 794 si va verso il selvaggio Cap Fréhel, e ci fermiamo a mangiare in un porticciolo delizioso: Erquy.
Spettacolare tramonto sul mare
...continua==>
on line alberghi bretagna  home page  chi siamo  aggiungi ai favoriti