www.bookonline.it  Guida Padova    hotel a Padova


Cerca qui un hotel con offerte speciali a Padova

La Basilica di Santo Antonio

Padova

Padova è una città della regione Veneto che conta poco oltre 200.000 abitanti e costituisce nella regione il polo culturale ed economico di più lunga tradizione. Infatti, Padova è nota per essere stata la seconda città universitaria del mondo, quando nel lontano 1222 seguì l'idea di Bologna e permise a insigni studiosi dell'epoca di trovare spazio all'insegnamento e alla ricerca soprattutto nelle discipline scientifiche, basti ricordare Galileo Galilei e Copernico.
L'Università di Padova ha sede nel Palazzo Al Bo' di fronte al Municipio e nel 1545 l'Ateneo padovano decise di dotarsi dell'Orto Botanico con lo scopo di coltivare a fini scientifici e medicinali tutte quelle specie botaniche da cui si potevano ricavare soluzioni medicinali curative. Tutt'ora l'Orto Botanico e esiste ed è aperto al pubblico e rappresenta un tesoro di conoscenza tale per cui nel 1997 l'UNESCO lo inserì nella lista dei Patrimoni dell'Umanità.

La tradizione vuole che Padova sia stata fondata da fuggiaschi di Troia con a capo Antenore di cui ancora oggi si può trovare la tomba nella piazza omonima. Patavium era il nome romano di cui i resti dell'Arena ne testimoniano la presenza fino all'arrivo dei barbari.
La città si sviluppò molto nel periodo del Medioevo come Comune e i maggiori edifici risalgono a quell'epoca, come il Palazzo della Ragione, la chiesa di Santa Giustina nella grandissima piazza di Prato della Valle e da ultimo la basilica di Sant'Antonio (vedi foto sopra) che rappresenta una costante meta di pellegrini e visitatori da tutto il mondo. Il patrimonio artistico e culturale della città è grande e di notevole interesse storico, perchè da sempre Padova è stata una tappa importante per molti studiosi ed artisti essendo lo spirito della città aperto al sapere e contemporaneamente legato alle tradizioni. Giotto con la Cappella degli Scrovegni, Mantegna più tardi con la chiesa degli Scrovegni, Galileo con le sue osservazioni al telescopio dalla torre di Ponte Mulino in via Dante, la torre della Specola fatta erigere come osservatorio verso il cielo, Francesco Petrarca con le sue odi e poesie, e tanti altri testimoniano questa vocazione e questo humus favorevole alle arti ed allo sviluppo delle conoscenze umane.
Questo spirito ha favorito negli ultimi decenni lo sviluppo dell'imprenditoria industriale e dei servizi, che rappresentano l'ossatura di un centro commerciale e di smistamento delle merci che primeggia a livello Nord Est d'Italia, ma che è un modello nche per il resto dell'Italia.

Padova oggi oltre ad essere una meta turistica di notevole entità, è il fulcro dell'economia veneta che con le due aree industriali, una a sud-est e l'altra a nord richiama un traffico di merci che con l'Interporto trova sbocco via terra, via straa ferrata e via acqua. L'acqua è un grande protagonista della città, più in passato, che oggi. Padova è delimitata da due fiumi che la circondano, il Bacchiglione ed il Brenta, che rappresentano due sbocchi naturali al mare che la Repubblica Veneta sfruttava ampiamente. Infatti famosa è la Riviera del Brenta per essere costellata da numerose e preziose Ville Venete e che è navigabile da Padova fino alla Laguna di Venezia, offrendo la possibilità di bellissime escursioni su delle imbarcazioni dette "Burchielli", tra l'ambiente naturale della Riviera del Brenta e la visita ad incredibili Ville Venete, prima tra tutte Villa Pisani a Stra. Questa ricchezza d'acque ha prodotto la costruzione di numerosi canali che attraversano il centro e che oggi si stanno rivalutando come oasi di verde da offrire ai cittadini.

Da ultimo Padova è ricordata come la città, dal Santo senza nome (inteso che Sant'Antonio è talmente noto che basta dire Santo per identificarlo), dal prato senza erba intendendo la piazza di Prato della Valle che era usata per le corse dei cavalli su di una pista non erbosa, e il Caffè senza porte intendendo il Caffè Pedrocchi, che ha due atrii uno di fronte all'altro che permettevano l'attraversamento del locale senza aprire porte, porte che oggi ci sono.
Naturalmente, se siete appassionati di golf i dintorni di Padova, i Colli Euganei, possono offrirvi il meglio per svagarvi, o magari conoscere, incontrare e approfondire le relazioni di lavoro, in un ambiente rilassante, bello e sano.
Questa, per esempio, è una nostra proposta di un itinerario di golf a Padova e Bologna


Mantegna a Padova

mappa hotel Padova  home page  chi siamo  aggiungi ai favoriti