bookonline alberghi Italia  Guida Gubbio    Bookonline.it hotel in Italia


Cerca qui un hotel con offerte speciali a Gubbio



Gubbio

Gubbio città dell'Umbria di oltre 30.000 abitanti sembra avere origini antichissime, preistoriche, forse perchè così riparata sul monte Ingino e attraversata dal torrente Carmignano, si prestava alla vita di una comunità. La storia di Gubbio è attraversata dagli Etruschi, dagli Umbri, dai Romani, finchè nel Medioevo Gubbio, a cavallo dei traffici commercaiali tra il Tirreno e l'Adriatico, divenne una città potente, Ghibellina, che contrastò ed infastidì Perugia. Le lotte tra Perugia e Gubbio ebbero fortune alterne finchè Gubbio uscì dalla disputa diventando città protetta dai Montefeltro di Urbino. I Montefeltro, signori amanti dell'arte, restituirono a Gubbio i privilegi, gli ordinamenti civili e la città tornò a fiorire cuilturalmente e artisticamente (in quel periodo fu ricostruito il Palazzo Ducale di Gubbio). Nel 1508 subentrarono, nel dominio della città, i Della Rovere, che lo tennero fino al 1624 quando, con la morte di Francesco Maria II Della Rovere, ultimo erede della casata, tutti i beni passarono, come da volontà testamentaria, allo Stato Pontificio. Gubbio è una cittadina che vive soprattutto di turismo e che ogni anno incanta i propri visitatori con tutta una serie di manifestazioni e spettacoli che allietano le calde e soleggiate giornate estive. Gubbio essendo una città francescana, ove visse il Santo, ha dato luogo ad iniziative tramite il Centro Internazionale della Pace. Oltre a ciò possiamo consigliare: ogni anno il 15 maggio vi si svolge la Festa dei Ceri, evento folcloristico in onore del patrono della città, Sant'Ubaldo. Mentre l'ultima domenica di maggio di ogni anno vi si svolge il Palio della Balestra, evento folcloristico in onore del patrono della città, Sant'Ubaldo. L'edificio più importante e noto è il Palazzo dei Consoli che è sede della Pinacoteca e del Museo archeologico e che custodisce le tavole eugubine, sette tavolette in bronzo che recano iscrizioni in caratteri umbri (III-II secolo a.C.) e latini (II-I a.C.) e rappresentano un documento importantissimo per la storia dei popoli italici. Da ricordare inoltre i Palazzi Beni e Bargello con la famosa fontana, Capitano del Popolo e il Palazzo Ducale, di pure linee rinascimentali, che ricorda il significativo periodo vissuto sotto la signoria dei Montefeltro.
mappa Gubbio  home page  chi siamo  aggiungi ai favoriti