bookonline alberghi Italia  Guida Alberobello    hotel a Alberobello


Cerca un hotel con offerte speciali ad Alberobello

I tipici trulli di Alberobello


Alberobello

Alberobello centro agricolo di circa 10.000 abitanti, 55 kilometri a sud-est di Bari (capoluogo della regione), "Silvas arboris belli", letteralmente "selva dell'albero della guerra" - un querceto che anticamente ricopriva quella zona - fu fondata nel XV secolo dagli Acquaviva-D'Aragona.
Il paese sorge sull'antico alveo di due colline. Sulla parte orientale fu costruita la città nuova, su quella occidentale due rioni denominati rispettivamente Monti e Aia Piccola dividono il nucleo urbano sul quale si trovano i caratteristici trulli (vedi foto), costruzioni in pietra per abitazione di forma rotonda, con pareti esterne bianche e tetto conico, scuro, rivestito di lastre calcaree dette chiancarelle, tipiche di alcune zone della Puglia. A richiesta gli interni sono visitabili.
Il simbolo di Alberobello è uno stemma del 1797 e raffigura una quercia ed un cavaliere mentre respinge un leone rampante, emblema del potere feudale. In quell'anno furono gettate le fondamenta per la prima casa costruita a calce, la "Casa d'Amore"in piazza Ferdinando IV, oggi sede dell'ufficio turistico. Il rione "Aia piccola", caratteristico per i suoi vicoletti, conta 400 trulli circa, distribuiti su otto vie, il rione Monti ne comprende addirittura 1030. Qui, lungo via Monte Nero e via Monte Pasubio sorgono i trulli più antichi, in particolare uno, il Trullo Siamese. In Via Monte S. Michele, invece, si possono ancora ammirare le linee costruttive originarie dell'area. Sul rione Monti sorge la moderna chiesa di S. Antonio del 1296, mentre intorno a corso Vittorio Emanuele si elevano il santuario dei SS. Medici Cosma e Damiano del '600 e il trullo sovrano, l'unico a due piani.
L'economia del centro si basa sull'agricoltura (produzione di mandorle, olive e uva), sul commercio e sull'industria di trasformazione dei prodotti agricoli e sul turismo. L'artigianato si basa sulla lavorazione del ferro battuto, la produzione di cesti in legno d'ulivo e la lavorazione della pietra. Situato a 416 m. sul livello del mare da cui dista solo una ventina di km, Alberobello è uno spettacolo unico al mondo che offre l'opportunità sia di una vacanza culturale, sia di quella all'insegna del divertimento, grazie anche alle vicine località balneari.
Dal Dicembre 1996 i suoi "Trulli" sono stati dichiarati dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

Mappa hotel Alberobello  home page  chi siamo  aggiungi ai favoriti